Mercoledì 24 Agosto Monte Barro

UN GIORNO DI FERIE SPESO BENE

Oggi 24 agosto, ancora periodo di ferie si sfrutta l’occasione per fare una salita inedita per alcuni di noi. Appuntamento alle ore 8.00 in via Capuana, ciclisti tanti, ma di varie fasce di gamba e 5 PRO, Lorenzino, Cesarino, Antonino, Robertino e Massimo (non posso dire Massimino perché c’è ne uno solo) si va a fare la salita del Monte Barro. La salita classica per i brianzoli, una salita abbastanza impegnativa che presenta pendenze in doppia cifra lunghezza 3.5km dislivello 252mt pendenza media 7.6℅ max 15℅. Inizio dell’asperitá a Galbiate e si conclude in prossimità del monumento degli alpini. Strada stretta ma traffico assente anche se siamo ad agosto. Torniamo a noi, dopo che il Sig. Google Maps ci fá attraversare le zone di Saronno, Lentate, Briosco e un brivido di superstrada si entra nella Brianza che conta con caffè a Veduggio con Colzano, rigorosamente pagato dalla mosca bianca del gruppo, si riparte per Cassago, Barzanò, Bevera in discesa, Dolzago, Oggionno fino a Galbiate dove iniziano le danze, è inutile dire che gli scalatori sono andati per poi ritrovarci in cima, con un panorama da sballo con i laghi di Annone, Pusiano e Alserio e quasi quasi si vedeva la mia Milano. Dopo le foto di rito si riparte per tornare cercando acqua e QUAICÓSS DE MANGIÁ, acqua al cimitero mangiare dal benzinaio, perché la nostra guida spirituale ha detto mangiamo dopo la Bevera sennò poi si vomita, solo che ancora un pò si arrivava a casa. Diciamo che il benzinaio ha fatto degli ottimi panini, sapevano un pò di grasso ma era quello del prosciutto e con 8 euri abbiamo mangiato e bevuto. Ripartiti abbiamo raggiunto Rho alle ore 15 belli come il sole che ci ha baciato per tutti i 137 km. Morale: devo dire che vale la pena lavorare per pagare la pensione ai pensionati, ne sanno una più del diavolo tra strade, varianti, fontanelle e persino semafori. E per concludere la notizia BOMBA di giornata il socio Cesare Lupi ha detto ufficialmente fine al triathlon, comunque sia va un plauso perché ai 70 fare certe cose come la Milano-Stelvio, Iron Man e tanto altro bisogna solo dire bravo e complimenti, per il resto come dice il titolo e stato un giorno di ferie speso bene. GRAZIE

Da sin. Massimo,Roberto, Cesare (hai hai hai, non in divisa sociale) Antonio e Lorenzo ( il Vecio)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.