Domenica 14 Aprile X^ AMSPORANDO

Domenica 14 Aprile,  in una soleggiata e calda giornata, AMSPO ha accolto i 103 partecipanti (92 sul percorso lungo e 11 sul corto) alla decima edizione della AMSPORANDO. Alle 7 del mattino gli “amministrativi” Amspo hanno raccolto le iscrizioni last minute e consegnato i cartellini di via ai partenti.

Alle 8 partenza dei partecipanti mentre il “paninaro” iniziava il lavoro per rifornire i “soci controllori” in partenza per allestire i 2 punti di controllo e ristoro.

A pochi chilometri dal via Il gruppo dei soci AMSPO si spezza in due tronconi i “randonneur veloci” e i “turisti”, si rivedranno all’arrivo.

A pochi chilometri dalla partenza veniamo avvertiti della caduta di un partecipante, avvisato il 112 che invia un’ambulanza sul posto. L’infortunato viene portato al pronto soccorso e ricoverato. Inviamo una macchina per recuperare la bici, fortunatamente nulla di grave (san casco lo ha protetto) e dopo poche ore viene dimesso dall’ospedale.

Ai controlli tutto bene salvo i soliti problemi di rete telefonica che i controllori risolvono con passeggiate alla ricerca della connessione.

Arrivano i primi randonneur al limite della media più veloce consentita per l’omologazione, tra i primi un reduce (di cui porta evidenti segni incerottati) dalla Roubaix per amatori che si è svolta la settimana precedente.

Verso l’arrivo un gruppo di ciclisti viene atterrato dal solito automobilista “distratto” invio di ambulanze e ricovero per 2 dei caduti. Gli altri coinvolti, pur con piccole contusioni, proseguono fino all’arrivo. Inviamo una macchina per il recupero delle bici dei due infortunati.

Termino con un ringraziamento a tutti i randonneur con l’arrivederci alla 100gobbe rando del 2 Giugno, e a tutti i soci AMSPO pedalatori e collaboratori che hanno consentito la riuscita della nostra Amsporando. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.